Museo della carta ad Amalfi

In questi giorni di festa, siamo andati un po’ in giro, a me fa’ sempre piacere in primavera, perché lavoro ancora relativamente poco, e quindi non sono stanca. Il clima è mite non troppo caldo, ne’ troppo freddo. E dopo un’inverno passati a casa, c’è proprio voglia di sgranchirsi un po’ le gambe!

La prima gita che abbiamo fatto è stata ad Amalfi, abbiamo trovato un tempo magnifico, talmente bello che ho dovuto acquistare ai Child delle maglie a mezza manica, perché li aveva vestiti con la manica lunga e morivano dal caldo.

Siamo andati a vedere come si faceva una volta la carta a mano nel museo.

E’ una visita guidata che dura mezz’ora, l’ideale per i Child che essendo ancora piccoli prestano attenzione per poco tempo. La particolarità della carta d’Amalfi è che veniva prodotta utilizzando il cotone invece della cellulosa, con una resa migliore, e senza  abbattere alberi. All’inizio si usavano proprio vecchi stracci che da una macchina venivano ridotti in poltiglia e poi trattati con una soluzione di acqua e gelatina animale si trasformava in carta, messa ad asciugare e pressata, era pronta per essere utilizzata.

Con il tempo poi c’era talmente tanta richiesta che il cotone veniva acquistato. La vasca per la carta é quella che vedete nella foto sopra, e se volete vi fanno fare la prova a fare un foglio di carta.

Poi le tecniche sono diventate più avanzate con macchine sempre più moderna che sfruttavano la forza del fiume vicino per funzionare. Con il tempo anche loro cominciarono ad utilizzare la cellulosa, ma la carta non era della stessa qualità e veniva prevalentemente utilizzata per gli imballaggi.

E’ una visita che vi consiglio di fare se vi trovate ad Amalfi, sopra la fabbrica c’è anche uno shop, dove potete acquistare la pregiata carta.


Potrebbero interessarti anche:

Trackbacks

  1. [...] Particolarmente fiorente nella storia della città, e tuttora viva solo in due cartiere residue sulle molte presenti ed ormai in rovina, è l’industria cartaria, legata alla produzione della pregiata carta di Amalfi. In città infatti è possibile visitare il Museo della Carta di Amalfi. [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>